ALLEGHIAMO LE MEMORIE DEI RELATORI:

COS’E’ L’IMPIANTO DI TERRA?

L’impianto di terra è la parte dell’impianto elettrico che si occupa di evitare che una persona possa rimanere folgorata a causa di un guasto dell’impianto.

L’impianto di terra è costituito dai dispersori (picchetti), dai conduttori di protezione (i cavi giallo-verdi che si trovano nelle prese di corrente) e dal dispositivo più importante di tutti : il differenziale (o salvavita).

Impianto di terra

Impianto di terra tipo

L’insieme di questi tre elementi, e la loro manutenzione , costituisce la protezione silente della persona. Senza di essi uno “stupidissimo” guasto può provocare la morte di una persona che accidentalmente viene a contatto con una parte metallica dell’impianto.

DISPERSORI:

L’impianto disperdente è l’insieme dei dispositivi che hanno lo scopo di convogliare verso il terreno le correnti di guasto di un impianto elettrico. Possono essere i classici picchetti in acciaio zincato di varie altezze, possono essere le corde in rame nude a contatto col terreno o i ferri delle armature delle  fondamenta. Ma perchè si deve utilizzare un impianto disperdente? Perchè in caso di guasto la corrente fluisce sempre verso il terreno, utilizzando qualsiasi via  a sua disposizione. E’ quindi meglio creargli ad hoc una via a bassa resistenza in modo che eviti di trovarsela da sola passando attraverso al nostro corpo. Una persona che tocca una massa metallica crea un collegamento tra la massa metallica e il terreno. Se la massa metallica è connessa direttamente al sistema disperdente la corrente avrà due vie in parallelo da percorrere per raggiungere la sua meta. Ovviamente sceglierà la via a minore resistenza. Il corpo umano ha una resistenza verso terra di circa 2000 ohm, è quindi palese che la corrente preferirà passare attraverso la messa a terra , avente valori di pochi ohm, anzichè attraverso il corpo della persona.

Questo non vuol dire che la persona non verrà attraversata da una corrente di guasto, sarà piccola ma ci sarà sempre. E’ quindi importante che al presentarsi di un guasto l’alimentazione della corrente venga interrotta istantaneamente prima ancora che una persona possa venire in contatto con la massa in tensione. Il compito di interrompere la corrente è dell’interruttore differenziale. Il differenziale, o salvavita, interviene solo quando una parte di corrente si disperde nel terreno. Se la massa metallica non è connessa al terreno tramite il sistema disperdente non ci sarà questo flusso di corrente e il differenziale non interverrà finchè una persona non toccherà la massa metallica. A quel punto il differenziale interromperà la corrente salvando la persona, ma che comunque riceverà per poche frazioni di secondo uno shock elettrico che è sempre preferibile da evitare.